Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Ok ai finanziamenti per il cold ironing a Bari e a Brindisi

L’AdSP del Mare Adriatico Meridionale ha ottenuto l’ammissione a finanziamento di fondi assegnati (in alcuni casi con riserva) per complessivi 750 milioni di euro, destinati a supportare un insieme di progetti in tutti e cinque i suoi porti.

Tra questi spiccano lo sviluppo del cold ironing a Bari e Brindisi, la realizzazione del nuovo terminal passeggeri per crociere e traghetti sulla banchina 10 del porto di Bari, la strada camionale di collegamento tra la A14 e lo stesso scalo.

Il parco progetti – ha spiegato l’ente – “spazia in maniera dinamica e complessa su diverse fonti di finanziamento”.
Per citarne alcuni, a Bari potranno essere finanziati come detto i lavori di realizzazione dei sistemi di Cold Ironing (tramite Pac_Programma di azione e coesione 2014-2020), quelli per la strada camionale tra l’A14 e il porto (200 milioni, dal Decreto Ministeriale 353 del 13 agosto 2020), il terminal passeggeri sulla banchina 10 e la relativa struttura di accoglienza (Interreg) e il dente di attracco alla banchina Capitaneria nella darsena interna molo S.Vito.

A Brindisi oltre ai progetti già citati sono ammessi la realizzazione di un pontile a briccole con potenziamento ormeggi navi ro-ro a Costa Morena, il completamento degli accosti di S. Apollinare, la vasca di accumulo a Costa Morena est (tutto da Por Puglia); banchinamenti e completamenti area ex British-Ga ora area Zona Franca Capobianco, vasca di colmata Costa Morena ed escavo complessivo del porto (Recovery Plan), lavori di completamento della ristrutturazione del prospetto lato mare dell’ex Stazione Marittima (Interreg), lavori di completamento della ristrutturazione del prospetto lato mare dell’ex Stazione Marittima (art. 18 bis, L.84/94)

A Manfredonia, Barletta e Monopoli sono stati ammessi a finanziamento i lavori di realizzazione di strutture leggere di accoglienza passeggeri (fondi Interreg). A Manfredonia in particolare è presente anche la rifunzionalizzazione Bacino Alti Fondali (Recovery Plan), mentre per quel che riguarda Barletta la lista include il prolungamento dei moli foranei e approfondimento fondali (decreto Mit 353 del 13 agosto 2020).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY