Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Anche il collegamento marittimo Lignano – Grado aggiudicato a Vidali

Anche il collegamento marittimo estivo tra Lignano e Grado sarà svolto nei prossimi due anni da Consorzio Vidali. La società che nei mesi scorsi si era vista assegnare – non senza polemiche – la gara per il servizio Trieste – Grado, si è infatti aggiudicata anche questo appalto, sempre da Apt Spa, che si occupa della gestione servizio di trasporto pubblico nel territorio della ex-provincia di Gorizia ed è membro del consorzio Tpl Fvg.

La compagnia che fa capo a Pierfilippo Vidali ha presentato un’offerta del valore di 448.200 euro (sui 558.000 a base di gara), avendo la meglio su altri due contendenti. Nel dettaglio, Consorzio Vidali dovrà operare quattro tratte giornaliere (con due corse andata e ritorno, con partenza de da Lignano tra le 8.10 e le 17.45), per un totale di 360 tratte all’anno. Le corse – si leggeva nel bando – saranno effettuate indicativamente nel periodo tra il 1 giugno e il 15 settembre, negli anni 2021 e 2022. Per la verità per quest’anno il servizio è partito lo scorso 10 luglio e resterà attivo fino al 3 ottobre, effettuato da martedì a domenica. Il servizio viene operato con la motonave Sciré, mentre sulla Trieste – Grado resta in servizio la Adriatica. Proprio la scelta di questa unità, che sarebbe autorizzata (certificata) a navigare solo con mare forza 2 e vento forza 3, aveva scatenato nelle scorse settimane alcune polemiche, insieme al tentativo di BluNavy Cruise & Tour – piccola compagnia che offre collegamenti da Castiglione della Pescaia e Talamone verso le isole dell’arcipelago toscano – di farsi largo prendendo il posto di Vidali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY